Conservazione cordone ombelicale: come scelgo la biobanca giusta?

Informata, consapevole, condivisa da mamma e papà, la decisione è presa: conservare le cellule staminali del cordone ombelicale. Ma qual’è la struttura giusta a cui affidarsi? Si tratta di una scelta importante: le staminali cordonali si possono raccogliere solo al momento della nascita. Una occasione unica. Digito sui motori di ricerca “conservazione cordone ombelicale” ma…che confusione! Le banche del cordone ombelicale sono molte, ciascuna con le sue caratteristiche.
Niente paura, una bussola per orientarsi esiste: ecco pochi semplici parametri che il livello del servizio offerto da una biobanca. Prima di tutto capacità ed esperienza di una biobanca si riflettono immediatamente nel numero di trapianti effettuati e in quello dei campioni conservati. In secondo luogo, occhio alle certificazioni di qualità: la GMP (Good Manufacturing Practice) è la più importante perché è riconosciuta a livello internazionale e obbliga al rispetto di rigorosi standard e procedure in modo da ottenere la massima qualità possibile dei campioni raccolti e conservati. Il Comitato Scientifico, poi, è garante della competenza della struttura. L’autorevolezza dei suoi membri è facilmente verificabile attraverso la qualità e la quantità delle pubblicazioni che recano la loro firma.
In aggiunta a questo, è importante verificare di essere stati tutelati sia dal punto di vista legale che patrimoniale: controlliamo che il contratto proposto sia redatto secondo le regole del diritto italiano, che sia a norma con i regolamenti e le normative europee e che soddisfi anche il nostro sistema fiscale. Anche la presenza di una copertura assicurativa è un ottimo segnale, in modo da essere tutelati anche in caso di insolvenza della biobanca, garantendo comunque la conservazione del campione. Ad oggi nel nostro Paese questo tipo di assicurazione viene offerta soltanto da Sorgente, che di fatto assicura così la conservazione delle staminali cordonali raccolte per 50 anni. Infine, controlliamo che venga offerto un servizio ininterrotto, assistenza domiciliare per il disbrigo di tutte le pratiche burocratiche e che venga garantito il diritto di recesso.
Mamma e papà hanno aspettative alte per il futuro del proprio figlio, come alti devono essere gli standard e la qualità del servizio offerto dalla biobanca, per mettere al sicuro una chance in più per la salute del bambino e della famiglia.

A cura di: Ufficio Stampa Sorgente

Per maggiori informazioni: www.sorgente.com

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi